home  »  I percorsi spirituali  »  Il cristianesimo arriva in ..  »  4° giorno Pella / Vergina / Veria / Kalambaka

4° giorno Pella / Vergina / Veria / Kalambaka

“…tenendo continuamente presenti l’operosità della vostra fede, la fatica della vostra carità e la fermezza della vostra speranza nel Signore nostro Gesù Cristo” – 1° lettera ai Tessalonicesi

Prima colazione e lasciando Salonicco partenza per Pella, l’antica capitale del regno macedone, dove si visiterà il Museo archeologico. Proseguimento per Veria (l’antica Berea) dove San Paolo si rifugiò dopo aver lasciato Salonicco. Se possibile, incontreremo qui la chiesa ortodossa locale. Proseguimento per Vergina dove è prevista la visita alle famose tombe reali della dinastia macedone e al locale Museo archeologico, dove sono custoditi i preziosi reperti ritrovati nelle tombe. Proseguimento per Kalambaka. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

APPUNTI – Timoteo, Sila e Paolo arrivarono da Antiochia di Siria a Tessalonica: la missione in questa terra si apriva all’insegna di una grande accoglienza e si chiudeva puntualmente con la persecuzione. Ciò era successo a Filippi sarebbe successo a Tessalonica dove furono costretti a scappare durante la notte per non rischiare nuovamente la vita. All’apostolo quella partenza improvvisa costò molto e tentò di fermarsi a Berea una città poco distante da Tessalonica, ma i giudei lo obbligarono a proseguire per Atene. La comunità fu affidata a Sila.

 

Pella fu l'antica capitale della Macedonia, città Natale di Filippo II e di suo figlio Alessandro Magno. Il suo nome significa "luogo cerimoniale dove prendere le decisioni". Fondata da Archelao I ebbe il suo splendore ...

Vergina (Verghina) rappresenta uno dei più importanti siti archeologici della Grecia. Il suo nome è lo stesso della leggendaria regina che morì suicida nel fiume Aliakmone, per sfuggire alle mani dei Turchi. Fu quasi sicuramente ...

[10]Ma i fratelli subito, durante la notte, fecero partire Paolo e Sila verso Berèa. Giunti colà entrarono nella sinagoga dei Giudei. [11]Questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica ed accolsero la parola ...

Il pensiero della morte è necessario nutrimento per ogni nostra attività come lo è il pane che fra tutti i cibi è quello più indispensabile.

continua..

Alcune questioni su cui è aperto il dibattito tra chiesa latina e chiesa greca

continua..

La costanza e la pazienza nel seguire la propria vocazione

continua..